Il riso rosso fermentato non è altro che il comunissimo riso sottoposto ad un processo fermentativo ad opera del micete MONASCUS PURPUREUS. Questo processo oltre a cambiare il colore del riso dal bianco al rosso, fa si che il riso acquisti proprietà nutraceutiche di interesse.
In particolare la fermentazione porta alla formazione delle monocaline, il cui 75%-90% è costituito dalla monocalina K. Questo composto ha ottime proprietà ipocolesterolemizzanti, le quali permettono di diminuire il colesterolo totale andando ad abbassare i livelli del colesterolo LDL (quello cattivo).
Inoltre la presenza di altri composti come flavonoidi, fitosteroli, acidi grassi polinsauri fa si che il riso rosso abbia effetti anche sulla riduzione dei trigliceridi ed un leggero aumento del colesterolo HLD (quello buono)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *